Inizio pagina Salta ai contenuti

Consorzio volontario tra comuni

per la realizzazione di una struttura polifunzionale per persone non autosufficienti


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Agosto  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
             

La Storia

Il 3/09/1996 con deliberazione esecutiva di legge, i Consigli Comunali approvano lo Statuto e la Convezione per l'istituzione del Consorzio Volontario tra Comuni per la realizzazione di una struttura polifunzionale per non autosufficienti.

Lo scopo principale di tale istituzione è quello di dare vita, partendo da un nuovo concetto di cura, ad un centro servizi polivalente moderno e innovativo in continuo e stretto rapporto con il territorio circostante secondo un modello di gestione fondato sulla partnership tra pubblico e privato. A supportare economicamente tale progetto è stata la Regione Veneto.

 

La realizzazione della struttura e il suo funzionamento sono avvenuti sostanzialmente in tre fasi:

1^ fase che va dall'anno 1997 all'anno 2004 durante la quale vi è  stato prima l'affidamento dell'incarico di progettazione e direzione lavori all'arch. Mastrandrea con l'assistenza dell'Ing. Barcati, Ing. Casarin e l'arch. Ciotti e poi l'inizio dei lavori di costruzione della struttura polifunzionale (2001) con affidamento in appalto alla ditta Mattioli S.p.a.. di Padova. L'onere complessivo sostenuto per la realizzazione della struttura nella 1^ fase è stato di € 5.164.569,00 di cui  per la metà a carico di questo Consorzio mediante contrazione di mutui e per metà da contributo Regionale (l. 67/1988). Nell'anno 2003 i lavori della 1^ fase si sono ultimati e nel maggio 2004 vi è stato l'affidamento della gestione dei servizi socio-assistenziali, socio sanitari e generali per persone non autosufficienti alla Cooperativa Insieme Si Può di Treviso.

 

La 2^ fase riguarda la sistemazione dell'area esterna alla struttura e il completamento dei servizi iniziata nell'anno 2003 con l'affidamento di incarico di progettazione e direzione lavori all'Ing. Casarin e all'arch. Ciotti e l'affidamento dei lavori alla ditta Mattioli S.p.a. di Padova per il 1° stralcio e alla ditta Adico s.r.l. con sede a Maser per il 2° stralcio. Nel settembre 2005 vi è stato il collaudo tecnico-amministrativo della struttura redatto dall'Ing. Vento e nello stesso anno la struttura polifunzionale ha iniziato la sua attività attraverso la gestione dei servizi affidata alla Cooperativa Insieme Si Può la quale ha stipulato, con questo Consorzio,  un contratto di affitto per la locazione dell'immobile, impegnandosi al pagamento di un canone annuo. Per la realizzazione dell'area esterna e il completamento dei servizi il Consorzio ha impiegato risorse pari ad € 2.245.000,00 di cui per €870.000,00 quale contributo della Regione Veneto e per € 1.375.000,00 mediante contrazione di mutuo.

 

La 3^ fase ha visto l'avvio dei lavori di sistemazione del piano interrato per il ricavo di un centro diurno per anziani e altri servizi connessi alla struttura, l'incarico di progettazione e direzione lavori è stato affidato all'Ing. Casarin mentre i lavori sono stati appaltati alla ditta Rivvek s.p.a. alla quale è subentrata successivamente la ditta Dema s.r.l. con sede a Legnago. I lavori hanno avuto inizio nel

mese di maggio 2008 concludendosi nel mese di novembre 2009 e nello stesso mese è stato aperto il centro diurno per anziani che accoglie 30 persone non autosufficienti durante tutta la giornata. Quest'ultimo intervento ha richiesto mezzi finanziari per complessivi € 1.020.00,00 di cui solo € 200.000,00 quale contributo Regionale e il per il resto a carico del Consorzio.

Il centro residenziale “Tre Carpini” quale centro servizi per anziani si rivolte in modo adeguato ai molteplici bisogni delle persone non autosufficienti ricoverate (assistenza sanitaria ed infermieristica, assistenza educativa e psicologica, logopedica e fisiokinesiterapica) ma anche al territorio come servizio integrato (assistenza diurna, assistenza di emergenza, residenzialità per riabilitazione, servizio pasti a domicilio, servizio prelievi over 65, assistenza domiciliare, ecc...).

Si ritiene che la struttura si inserisce in maniera eccellente nel nuovo concetto della noramtiva regionale che ha delineato la programmazione della residenzialità fondata sui livelli di fabbisogno territoriale, ridefinendo le Case di Riposo in Centri di Servizio per la comunità locale e promuovendo lo sviluppo del sistema della residenzialità in tutto il territorio regionale, attraverso la nascita di strutture vicine ai contesti sociali in cui le persone vivono.

Viale Antonio Caccianiga 4 - 31052 - Maserada sul Piave
P.Iva: 03529670261 - C.F.: 94054640266
PEC: pec@pec.bredacarboneramaserada.it